Castello di Brescia: si può visitare? Dove si trova e storia

Il castello di Brescia le più belle attrazioni del Capoluogo Lombardo. Brescia è il secondo comune per popolazione dopo Milano, una città molto antica che risale a più di 3000 anni fa, i cui monumenti, risalenti all’epoca romana e all’epoca longobarda, sono oggi patrimonio dell’Unesco.

A questa meravigliosa città, venne attribuito il nome di “Leonessa d’Italia ” poiché valorosamente resistette agli occupanti austriaci Durante l’insurrezione delle 10 giornate. Il monumento simbolo Bresciano per eccellenza, è proprio il suo castello, che situato sul colle Cidneo, si erge maestoso sopra la città.

Si può visitare?

È una delle mete più conosciute e visitate della città e si può tranquillamente raggiungere a piedi senza troppa fatica. Partendo dal centro di Brescia ed attraversando i vicoli della città sarà possibile raggiungere il Maestoso Castello, un. Panoramico davvero incredibile dal quale ammirare Brescia. Al suo interno è possibile ammirare il museo delle armi di Luigi Marzoli che si trova nel Mastio Visconteo è raccoglie una tra le più grandi collezioni di armi ed armature.

Dentro il castello vi è anche il primo monumento ferroviario d’Italia, si tratta di una locomotiva è in funzione percorreva la tratta Brescia raffino Edolo e ad oggi l’interno del Castello. Viene chiamata ” prigioniera del Falco d’Italia” poiché secondo un’antica leggenda un uomo venne tramutato in Falco e come punizione dovette rimanere prigioniero del castello per l’eternità.

Un’altra bellissima attrazione e sicuramente il vigneto Pusterla situato alle pendici del Castello, è un vigneto molto antico e ospita viti centenarie con le quali si producono confetture e gelatine realizzate con frutti di piante autoctone e si producono anche ottimi vini e grappe. Altra attrazione del castello di Brescia, la “Specola astronomica” poiché il Castello ospita in sé il primo osservatorio astronomico pubblico italiano, tappa molto importante per tutti gli appassionati di astronomia.

Dove si trova

Questo splendido castello si trova sul colle Cidneo, a ridosso del centro storico della città di Brescia

Storia

Del Castello si hanno testimonianze scritte a partire dall’anno 1000, quando le costruzioni e le mura realizzate in epoca romana vennero allargate. Fu però durante la dominazione Viscontea che vennero realizzati importanti lavori di ristrutturazione, nacque così la Cittadella Nova. Come molte altre fortezze, nel corso della sua vita, il castello di Brescia ha visto molte guerre, è stato spesso teatro di battaglie ed ancor più spesso deposito di armamenti ma sarà sotto il dominio francese, che diverrà una prigione e caserma.

Nel 1849, oramai Brescia sotto il dominio austriaco, insorse contro il governo e resistette con coraggio per dieci giorni, da qui il soprannome di “leonessa”. Il castello rimase per molti anni come luogo di deposito di armamenti. Come già detto fu anche una prigione, questo fino alla fine seconda guerra d’indipendenza d’Italia, dopo la quale il castello rimase come carcere militare.

Poco tempo dopo il comune di Brescia acquistò il Colle e diede via allo sgombero della fortezza, una volta restaurato ha ospitato parecchie mostre, divenendo museo arrivando così fino ai giorni nostri oggi. Grazie alle visite guidate dell’associazione speleologica bresciana è possibile visitare tutti gli ambienti del Castello, esplorando piccoli passaggi e condotti che pian piano negli anni sono stati riportati alla luce