Integratori Termogenici per dimagrire: cosa sono, come funzionano

In che cosa consistono gli specifici Integratori Termogenici finalizzati alla perdita di peso? Tali prodotti si dimostrano supplementi alimentari ad azione incrementante della temperatura corporea necessaria all’aumento del consumo di lipidi da parte dell’organismo stesso. Sull’impiego degli Integratori Termogenici si trovano tuttavia diversi pareri contrastanti concentrati non soltanto sulle reali possibilità di un aumento dei chilogrammi persi, ma anche sul rapporto degli effetti benefici e collaterali per la salute. 

Integratori Termogenici: in che cosa consistono 

Gli Integratori Termogenici consentono un significativo aumento della temperatura corporea interna, grazie alla quale provvedere ad un consumo di lipidi maggiore in affiancamento ad un regime alimentare ipocalorico e ad un’attività fisica costante. Gli Integratori Termogenici aumentano i processi metabolici dell’organismo dimostrandosi stimolanti potenti in grado di comportare anche diversi effetti collaterali.

Alla base dell’azione degli Integratori Termogenici si trova la fosforilazione ossidativa, la quale si dimostra in grado di provocare un aumento dei processi metabolici in relazione al consumo delle calorie al fine di preservare la temperatura interna del corpo. Ad essere maggiormente colpiti dall’azione termogenica risultano essere i tessuti adiposi in eccesso favorendo il consumo delle riserve di grasso, regolarizzando la respirazione e il sistema cardiovascolare sotto un’assunzione ponderata.

Gli Integratori Termogenici vengono utilizzati all’interno di diverse discipline sportive tra cui il body building, al fine di ridurre qualsiasi accumulo di grasso. Il dosaggio degli Integratori Termogenici avviene tramite la suddivisione in cicli specifici, sotto la supervisione del proprio medico curante, al fine di ridurre rischi quali tachicardia, febbre, nausea, vertigini, disidratazione.

Integratori Termogenici: formulazione ed effetti collaterali 

Gli Integratori Termogenici presenti sul mercato presentano una formulazione a base di: Arancio amaro, Fucoxantina, Erbe contenenti caffeina, Tè verde, Coleus forskohlii, Coffea Arabica, Niacina (vitamina B3), Focus o quercia marina, Cromo Picolinato, Chitosano, Omega 3, Glutammina, Alga Hijiki, Alga Kombu, Guaranà, Acido pantotenico (vitamina B5), Acido linoleico coniugato o CLA, foglie di Tarassaco comune.

Diverse tipologie di Integratori Termogenici possono dimostrarsi pericolose per la salute dell’organismo, soprattutto se utilizzate senza le dovute conoscenze in materia e il parere del proprio medico curante, provocando l’insorgenza di ictus, infarto del miocardio, cefalea, vomito e nausea, stati febbricitanti, tachicardia, convulsioni, ipertensione. La presenza di uno dei sintomi elencati richiederà un’immediata valutazione medica al fine di escludere qualsiasi conseguenza mortale.

Il migliore utilizzo degli Integratori Termogenici si dimostrano essere le tisane a base di erbe specifiche naturali, mentre le capsule appartenenti alla medesima categoria presentano un prezzo di mercato dalle 30 alle 40 euro a confezione.

Case Erp a Fiumicino, la dott Viagra. Marco Frattini Fisioterapista chiropratico Cialis – Senigallia GenerikaDe, particolarmente interessante per transazioni finanziarie.