Vacanze in collina: la nuova meta per l’estate

Sempre di più sono coloro che decidono di andare in vacanza in altri periodi dell’anno, che non siano quelli estivi. Questo avviene perché la società progressivamente è cambiata e soprattutto il mondo del lavoro si è modificato e di conseguenza si è iniziato ad adattarsi a stili di vita molto differente rispetto un tempo. I mesi di luglio e agosto sono ancora i mesi in cui la maggior parte delle persone decidono di andare in vacanza. Tuttavia però, non sono di certo gli unici ad essere cambiati soprattutto perchè, nel tempo, ciò che davvero è mutato sono le mete.

Tipologie di vacanza

Come il cambiamento delle esigenze, delle necessità, degli scopi lavorativi sono cambiate anche le tipologie e le mete delle vacanze. Se infatti in passato la meta estiva per eccellenza era quasi esclusivamente il mare, da un po’ di tempo a questa parte non solo si preferiscono le città d’arte, ma addirittura si preferiscono quelle città d’arte forse un po’ più di nicchia che permettono davvero di riposarsi lontano dal trambusto delle mete particolarmente gettonate.

Quello che si sente sempre di più è la necessità di trascorrere del tempo in tranquillità e lontano dal brusio frenetico che purtroppo ha invaso anche le mete estive e che di fatto non permette rilassarsi completamente. Anche le città d’arte, seppur una forma diversa di turismo, sono davvero affollatissime e rischiano di creare ancora più stress che altro.

Per questo motivo si sceglie sempre di più una tipologia di vacanza alternativa durante l’estate che possa coniugare interesse per i luoghi, ma anche soprattutto interesse per la natura. Una validissima opzione che sempre più spesso sta prendendo piede è la vacanza in collina.

La vacanza in collina

Di luoghi collinari ce ne sono sicuramente di moltissime tipologie differenti; Inoltre, soprattutto, molti sono i paesini e le attrazioni turistiche cosparse per le colline italiane.

Tuttavia quello che piace sempre di più è proprio l‘idea di un ritorno ad un paesaggio rurale e quindi anche ad un soggiorno che non sia prettamente in un hotel. Si preferisce magari un agriturismo che ricordi i sapori passati e che, al contempo, non si trovi distante da qualche attrazione turistica. Che si tratti delle colline delle Langhe intorno a Barolo, Alba, al Roero, o delle Colline del Chianti in Toscana o dei Colli Euganei in Veneto, piuttosto che le colline dell’entroterra Umbro, queste mete sono sempre più gettonate e scelte rispetto alla classica vacanza al mare.

La possibilità di assaporare la tranquillità della vita di campagna con i tempi giusti e i metodi migliori per assaporare i cibi del luogo, è qualcosa che sempre più spesso viene preferito al resto. Soprattutto in estate questa nuova tipologia di vacanza rappresenta una vera e propria fuga che permette al contempo di scoprire cose nuove e visitare luoghi nuovi, ma lontano dalla frenesia che anche le vacanze talvolta creano.

Perhaps you can write next articles referring to this article hier.