Praga, la città più affascinante d’Europa

Direttamente dal cuore dell’Europa saprà stupirti e sconvolgerti positivamente, con la sua storia e il suo calore. La città d’oro, ecco come è stata definita Praga, incrocio tra oriente ed occidente, culla di un’ architettura che vaga tra Barocco, Rococò, Art Noveau e Liberty, degna di essere visitata, ha saputo ispirare uomini di celebre fama come Mozart e Beethowen che hanno acclamato le sue bellezze.
praga

Avvolta da un velo di mistero e di leggenda, Praga saprà regalarti l’equilibrio giusto tra realtà e irrealtà. Non basta un unico giorno per visitare questa indimenticabile città d’arte, ma voglio provare a consigliarvi i posti giusti che meritano a pieno la vostra attenzione.

Il vicolo d’oro degli alchimisti: Celato da un velo di magia e avvolto nelle leggende del passato, era il vicolo ove gli alchimisti trascorreveno intere notti e interi giorni alla ricerca di formule magiche, come la formula che fosse in grado di trasformare il ferro in oro.

Le case sono piccolissime e si prestano ai racconti magici che tanto piacciono, si narra infatti che l’imperatore Rodolfo II fosse appassionato di alchimia, era definito come un uomo folle e complesso che si circondò di stregoni e presunti maghi.

Praga  itinerari 2015 – 2016

Raggiungere il vicolo d’oro è molto semplice, è situato nel castello di Praga , il castello è aperto dal 1 aprile al 31 ottobre dalle 5 del mattino fino alle 24 di sera.
Il costo del biglietto per visitare il castello ed accedere al vicolo d’oro è di circa 12 euro e raggiungere il castello è molto semplice, servedosi dei tram o della metropolitana, la fermata della metro consigliata è Malostranskà Hradcanske.
Il Ponte Carlo: (Karluv Most). Anche qui le leggende animano la storia di questo ponte indescrivibile, sicuramente romantico, capace di sussurrarti una fine e leggera poesia dei sensi.

La leggenda ci racconta che di notte le statue del ponte si animino per prendersi cura dei bambini della vicina isola di Kampa, provate ad attraversare il ponte al calar del sole, lontano dagli occhi indiscreti dei turisti, riuscirete a scorgere qualcosa di diverso, o a lasciarvi suggestionare dal mito rendendolo vivo.

Il ponte Carlo è famosissimo perchè ospita artisti di strada come pittori, musicisti, venditori, è una struttura fortemente voluta dall’ imperatore Carlo V, realizzato da Petr Parlér, con funzione architettonica e di collegamento, infatti unisce Stare Mesto, la Città Vecchia con Mala Strana, la Parte piccola.

La cattedrale di San Vito: E’ la chiesa più grande che domina maestosa l’intera città, sono stati impiegati ben 600 anni per terminare totalmente i lavori iniziati nel 1344 su volere di re Carlo IV.

L’ingresso della cattedrale è identificato nella famosa porta d’ora raffigurante re Carlo IV ed Elisabetta di Pomerania inginocchiati in adorazione del Cristo. All’ interno della chiesa domina un senso di pace e benessere interiore, intorno al coro vi sono le cappelle dedicate ai santi, tra le quali spicca la cappella di San Venceslao che da accesso al tesoro di San Venceslao, custodito da 7 solide serrature, possedute da ben 7 istituzioni differenti, il tesoro comprende i gioielli reali, le corone ed oggetti dal valore inestimabile.

Anche in questo caso non poteva manccare una leggenda, infatti chi indossa la corona senza averne diritto muore di morte crudele, come accadde al reggente nazista ucciso nel 1942 dalla Resistenza Ceca..io non oserei sfidare la profezia e voi?

Piazza Venceslao: Centro politico e commerciale di Praga, è una piazza ricca di storia ove possiamo notare dominante la statua del Santo a cavallo, per raggiungere la piazza basta servirsi della metro e scendere alla fermata Mustek.

Piazza della Città Vecchia: E’ la storia dell’ intero quartiere Stare Mesto, la piazza ospita il monumento a Jana Husa riformatore condannato al rogo per le sue idee radicali di riforma ai danni della chiesa corrotta. Inoltre possiamo trovare il famosissimo orologio astronomico che ogni ora delizia i turisti curiosi con piccoli spettacoli religiosi dal valore strettamente allegorico. Sull’ orologio dominano i colori come il blu ( giorno), marrone (crepuscolo), nero (notte), ed è situato sul vecchio municipio, che attualmente ha perso ogni funzione amministrativa.

Questi sono solo alcuni esempi delle più imponenti opere da visitare a Praga, ma non mancano i musei, i locali, le piazze minori che sapranno regalarvi emozioni uniche, immergendovi in un’atmosfera equilibrata e serena capace di rendere il vostro soggiorno più che piacevole.