Chi ha inventato la lampadina?

La prima lampadina della storia fu inventata da un inventore britannico, Sir Joseph Wilson Swan che visse nell’ottocento e che studiò per primo la lampadina ad incandescenza dotata di filamento di carbonio che prontamente brevettò.

I primi studi sulla lampadina risalgono a circa il 1850 e il primo vero prototipo venne progettato e realizzato a Newcastle circa dieci anni dopo l’inizio degli studi.

La prima prova fu fatta nella sua casa situata a Gateshead che venne proprio illuminata dalla lampadina inventata dal suo abitante.

La prima illuminazione di tipo elettrico, però, risale a qualche anno più tardi e cioè al 1880.

Il primo vero e proprio edificio pubblico illuminato tramite lampadine ad incandescenza che creavano luce elettrica nel 1881 fu il Teatro Savoia nella City of Westmister

In un primo momento Swan brevettò una lampadina ad incandescenza in grado di funzionare ma molto scomoda da essere utilizzata ad eccezione delle dimostrazioni.

Questo sistema molto ingegnoso ma anche molto scomodo prevedeva un vero e proprio sistema di combustione per la lampada di Swan ed era costituito da uno spesso filamento di carbonio in grado di emettere gas che però emetteva il gas molto in fretta e in breve tempo ricopriva completamente di fuliggine il bulbo della lampada impedendone il buon funzionamento.

Fu Edison, di nazionalità americana, a brevettare la prima vera e propria lampadina nel 1879 dotata di un filamento molto molto sottile e dotata di altissima resistenza.

Anche Swan, dal canto suo, cercò di incorporare questa miglioria alle lampadine nel frattempo commercializzate in Inghilterra e, proprio per questo motivo, tra i due nacque una lite per cui Edison portò in tribunale Swan accusandolo di aver violato il suo brevetto.

Alla fine entrambi capirono che quella causa non avrebbe portato a nulla e che avrebbe avuto molto più senso che entrambi unissero la loro esperienza e la loro forza per creare qualcosa di davvero innovativo e fondarono dunque la Società Edison-Swan che si affermò in brevissimo tempo come la miglior produttrice di lampadine al mondo.

La vera svolta arrivò nel 1910 quando William David Coolidge brevettò i filamenti in tungsteno, in grado di garantire una durata molto più lunga del carbonio, iniziando di fatto una delle più grande ed importanti rivoluzioni del mondo della tecnologia che ancora oggi è in grado di influenzare tutto il mondo della scienza.

Senza queste grandi scoperte ad oggi non avremmo la luce elettrica con tutte le conseguenze del caso e, a distanza di più di cento anni, essa è ancora una straordinaria innovazione senza eguali.

Interessante: la source