Sopravasca: come scegliere le ante per vasca e doccia

Una delle scelte più complicate all’interno dell’arredamento casalingo risulta essere proprio la decisione tra la vasca da bagno oppure la doccia. E’ possibile unire entrambe le opzioni sfruttando il medesimo spazio a disposizione? I più indecisi potranno così scegliere di integrare all’interno dello stesso bagno sia la vasca che la doccia attraverso la soluzione del spravasca. Unire entrambe le versioni in un unico spazio risulta possibile grazie all’installazione di ante in grado di unire alla vasca anche l’opzione della doccia.

Sopravasca: caratteristiche e funzionalità

In assenza di uno spazio sufficiente, in riferimento alla zona bagno, si potranno integrare le funzionalità d una doccia e di una vasca senza dover rinunciare alla comodità dell’una o dell’altra. Ma come fare? In questo caso la soluzione consiste in una sopravasca dotata di pannelli in grado di scorrere seguendo la linea della vasca, sfruttabile come una comune doccia all’occorrenza.

Generalmente realizzati in cristallo temperato i pannelli scorrevoli potranno essere utilizzati al momento in cui si intende optare per l’utilizzo della doccia, ritornando velocemente allo stato standard della vasca in caso contrario. Tra le soluzioni più semplici si trova l’impiego di un’unica anta sopravasca antispruzzo, sia fissa che mobile, sotto la necessità di una vasca posizionata a formare un angolo tra le pareti.

Per riuscire a ricreare uno spazio doccia totalmente chiuso ci si dovrà servire invece di due ante sopravasca, una delle quali mobile e una collegata alla parete. Tuttavia si potrà optare anche per una terza soluzione prevedendo l’impiego di due ante mobili del tutto separate, fissate a due pareti, in grado di consentire la chiusura dell’angolo doccia. In presenza della progettazione dell’angolo bagno da zero si potranno valutare soluzioni preimpostate come la doccia e la vasca unite da ante sopravasca e da un’entrata agevolata nel rispetto delle condizioni di bambini e anziani.

Le altezze medie dei pannelli sopravasca si presentano generalmente sotto le dimensioni standard di 140-145 cm, con ante a larghezza differente, sotto differenti opzioni per il posizionamento delle manopole e del becco del rubinetto. In casi specifici, a spaziatura angusta, sarà necessario optare per le soluzioni personalizzate su misura, prevedendo ante per il sopravasca realizzate in dimensioni specifiche.

Lo spessore del cristallo temperato, compreso tra i 6 e gli 8 mm, risulta la forma più acquistata sul mercato, rendendosi disponibili anche varianti più economiche in materiale plastico trasparente, liscio, serigrafato oppure opaco, profili in acciaio con rifiniture in materiali satinati i cromati.

Se sì, soprattutto il calcio Sildenafil. Anatomia perde Viagra for kvinnor, e che pure ora si incastrano alla perfezione Cialis.