Azioni di Borsa Italiana sottovalutate

Di primo acchito vi chiederete come si fa a capire se un’azione è sottovalutata o meno. In effetti non esiste una risposta univoca, soprattutto perché non c’è accordo tra gli analisti nemmeno su quale sia il vero valore di una società. Ci sono diverse filosofie in proposito, ma nessuna risposta precisa. Per cui dobbiamo arrangiarci da soli facendo le nostre analisi e considerando variabili quantitative e qualitative.

Ma tornando al nostro quesito, vediamo insieme quali sono e perché le azioni di Borsa Italiana sottovalutate.

Azioni di Borsa Italiana: perché a volte vengono sottovalutate?

Le motivazioni possono essere tante, tra cui le aspettative mancate, il crollo dei mercati e le solite fluttuazioni.

Per aspettative mancate intendiamo risultati trimestrali meno esaltanti di quanto il mercato si aspettasse e di conseguenza azioni calanti più di quanto il business dell’azienda può permettersi.

Ed ancora, se il mercato crolla, è possibile che nell’insieme anche le aziende ne risentano manifestando un risentimento generale. Di solito, dopo un crollo, c’è una ripresa ma una volta che gli investitori si sono fatti un’idea negativa è difficile sradicarla.

Più in generale, alcuni settori hanno un andamento migliore solo in alcune fasi del ciclo economico. E nel momento in cui sono sfavoriti prendono il sopravvento le azioni sottovalutate.

Sottovalutata, però, non vuol dire necessariamente non buona ma solo che momentaneamente non se ne conoscano i prodigi.

Prima di investire in aziende sottovalutate concentratevi sui settori e sulle aziende che avete ben studiato, solo così potete avere le idee chiare.

Titoli Italiani sottovalutati: analizzate attentamente prima di fare una scelta

Prima di prendere una decisione valutate alcuni fattori estremamente importanti.

Per esempio il rapporto prezzo e utile, fondamentale per confrontare tra loro i titoli dello stesso settore.

Il rapporto tra i debiti e il capitale di rischio e quello prezzo e valore di libro che attesta a che valore viene scambiato il titolo rispetto al patrimonio aziendale. Sono tutti tecnicismi da tenere in considerazione.

Azioni di Borsa Italiana sottovalutate: quali sono?

Tra le azioni italiane sottovalutate troviamo quelle della Wells Fargo & Co, una compagnia di servizi finanziari operante in tutto il mondo. E’ buona ma sottovalutata perché nel 2008 durante la crisi economica è passata da una classificazione AAA ad una ridotta AA-.

Studiate, inoltre, gli andamenti della Aflac Incorporated società di gestione, e della National Oilwell Varco, azienda fornitrice di apparecchiature utilizzate per l’estrazione del petrolio e del gas.