Porcino reale: cos’è, dove si trova, qualità e caratteristiche

Il Porcino reale è una tipologia molto particolare di fungo decisamente ricercato. Per gli esperti il nome reale è boletus regius ed ha un valore commerciale molto elevato anche grazie al suo sapore decisamente succulento per il palato.
Per gli amanti dei funghi che quindi conoscono il genere, riconosceranno di certo in questo fungo tutte le qualità squisite del porcino. I funghi porcini sono tra i funghi più comuni ma anche più delicati da assaporare una vera delizia per il palato degli estimatori.

Dove si trova?

E’ facile trovare questo fungo dove ci sono moltissimi altri porcini nei dintorni. Molto spesso questo fungo tende ad attorniarsi di altri funghi porcini meno pregiati proprio come a creare una sorta di “nido”. Le zone in cui si trova sono tendenzialmente le stesse in cui si trovano tutti i funghi, soprattutto i porcini. I boschi sono di certo uno dei luoghi migliori per trovare questa tipologia di funghi e tutti i funghi in generale.

Il Piemonte è di certo uno dei luoghi migliori per andare a raccoglier i funghi perché il territorio da questo punto di vista offre davvero moltissimo. Oltre ai porcini, già molto pregiati, è anche terra di tartufi. L’ambiente e il clima sono particolarmente favorevoli per lo sviluppo dei funghi.

E’ molto importante fare attenzione alla cucina perché spesso si rischia di voler gustare a fondo un piatto facendo esattamente il contrario di quello che si dovrebbe fare.

In questo caso, unire la gustosità molto importante di questo fungo, a qualcosa che la smorzi non significa sprecarlo ma al contrario valorizzarlo al massimo. Di certo questo fungo porcino può essere mangiato insieme ad altri funghi porcini meno pregiati magari in una sorta di insalata condita.

Come cucinare il Porcino Reale

Solitamente è squisita l’insalata di funghi porcini e patate. Questo perché la patata, che non ha un gusto eccessivamente forte, riesce a dare quel tocco in più che addolcisce e accompagna il fungo porcino dando consistenza all’insalata. Condita con olio e un pizzico di prezzemolo è di certo la soluzione migliore per mangiare i funghi porcini in generale e questo in particolare.

Per chi non volesse invece aver l’idea di “sprecare” questo prezioso fungo consumandolo con altri porcini e volesse assaporarlo senza accompagnamento si consiglia di far attenzione.

Questo perché il Porcino Reale è molto buono ma decisamente pesante nella consistenza. Di conseguenza rischia di diventare indigesto se mangiato intero e non accompagnato. Il suo gusto saporito deve essere mitigato dalla presenza di funghi della stessa specie ma meno pregiati o, appunto, dalle patate.

Se si hanno dei dubbi di certo è possibile consultare qualche ricetta online che magari sappia come sfruttare al meglio questa prelibatezza per stimolare il palato e non solo.

The cavernous body is relaxed, Cialis LLC.