Stelle alpine: come utilizzarle in cucina

Le piante e i fiori vengono spesso pensate unicamente come ornamento ma in realtà hanno moltissime proprietà benefiche. Se si pensa anche solo all’effetto calmante della camomilla, si potrà intuire quanto le piante siano una risorsa inestimabile. Come la camomilla, moltissimi sono i fiori che possono portare a decotti molto delicati e dalle proprietà calmanti.Talvolta è possibile preparare ottimi decotti anche solo grazie alle erbe officinali che hanno proprietà calmanti e soprattutto lenitive. Soprattutto in luoghi di montagna riparati e lontani dal centro è possibile cogliere alcune erbe officinali sempre facendo attenzione a rispettare le norme vigenti.

E’ importante sapere quali sono i luoghi in cui è possibile raccogliere qualche erba o fiore e soprattutto bisogna fare attenzione a non raccoglierne troppi, per poter proteggere l’ecosistema. Gli stessi abitanti della montagna hanno un quantitativo annuo certificato di fiori da poter raccogliere. In particolar modo le stelle alpine, che sono una specie protetta, possono essere raccolte esclusivamente in piccole quantità dagli abitanti.

Le stelle alpine sono il fiore tipico delle zone di montagna e coloro che le raccolgono le utilizzano in molti modi diversi per preparare decotti ma non solo.

Come “cucinare” le stelle alpine

Lasciarle bollire per una mezzora a fuoco lento è di certo il modo migliore per preparare un decotto gustoso e con ottime proprietà lenitive per la gola. Soprattutto in inverno questi infusi danno sollievo alla gola arrossata.

Tuttavia questo non è l’unico modo per utilizzare le stelle alpine. Si può anche decidere di lasciare il fiore per alcuni giorni a bagnomaria nell’acqua per poi trasformarlo in una “crema” grazie allo zucchero.

Una volta ottenuto il filtrato esso viene fatto bollire con un’aggiunta di zucchero a fuoco lento e basso. Questo per far si che si crei un composto omogeneo e cremoso che sarà sostanzialmente una crema di zucchero aromatizzata alle stelle alpine.

A questo punto, la crema alimentare, può essere versata all’interno di una forma per fare i cubetti di ghiaccio e messa in frigo per essere raffreddata. A questo punto, una volta formati i cubetti di zucchero aromatizzati, è possibile immergerli in alcol alimentare e lasciarli lì.

Dopo qualche tempo sarà possibile assaggiare questi piccoli cubetti di zucchero aromatizzati alle stelle alpine e imbevuti di alcol. Ovviamente è necessario non esagerare e i cubetti è meglio se sono di piccole dimensioni. In questo modo è possibile offrire una sorta di ammazza-caffè alternativo che non ha nulla da invidiare agli altri.

Quello che viene fatto con le stelle alpine può essere fatto con moltissime altre erbe o fiori, come ad esempio le rose. I petali di rosa sono davvero ottimi per essere trasformati in zuccherini liquorosi. Sono dolci quanto basta per poter chiudere il pranzo in bellezza.

Understanding the most common potential causes of impotence can help a man identify bleu pilule