Come scegliere il tagliaerba: guida all’acquisto

Il taglia erba elettrico è un attrezzo da giardinaggio necessario per la cura dei tappeti erbosi decorativi e dei prati situati all’interno di spazi verdi pubblici e privati. Oggi il mercato offre un ricco assortimento di taglia erba elettrici adatti anche ad un utilizzo amatoriale, dalle versioni più semplici ai modelli più moderni e avanzati, che rappresentano un’evoluzione dei tradizionali apparecchi alimentati da un motore a scoppio.

I tosaerba a scoppio sono infatti dispositivi senza dubbio potenti e performanti, poiché garantiscono un’eccezionale autonomia e non richiedono la presenza di una presa elettrica, ma anche piuttosto pesanti e ingombranti, e destinati prevalentemente ad un utilizzo professionale.

Perché acquistare un tosaerba elettrico

Ricorrere ad un taglia erba elettrico è la soluzione ideale per gestire un piccolo giardino e un tappeto erboso di dimensioni contenute. Si tratta di uno strumento di facile utilizzo, che non comporta una spesa eccessiva né richiede una manutenzione particolare e garantisce comunque ottime doti di precisione e accuratezza del taglio.

L’unico requisito fondamentale è la presenza di una presa di alimentazione elettrica situata in una posizione sufficientemente vicina per permettere una certa autonomia di movimento. In uno spazio verde di dimensioni più ampie o dove non vi sia la vicinanza della rete elettrica, la soluzione migliore può essere quella di ricorrere ad un piccolo gruppo di continuità.

I tosaerba elettrici più moderni sono dotati di un sistema che permette di raccogliere l’erba tagliata, eliminando la necessità di ripulire il prato e offrendo il vantaggio di riutilizzarla per la produzione di compost biologico.

Scegliere il modello di tosaerba più adatto alle proprie esigenze

Per acquistare il miglior tagliaerba elettrico che meglio si adatti alle proprie esigenze personali, è necessario considerare alcuni elementi fondamentali:

  • La potenza. In genere, si consiglia di orientarsi verso modelli della potenza di 1200-1600 W. Scegliere un tosaerba di wattaggio inferiore non permette di ottenere performance sufficienti mentre, al contrario, una potenza troppo elevata comporta rilevanti consumi di energia. Qualora la necessità fosse quella di disporre di un apparecchio davvero molto potente, è preferibile scegliere un modello con motore a scoppio;
  • La larghezza di taglio. Per consentire di lavorare agevolmente un tappeto erboso di medie dimensioni, è bene scegliere un modello di tosaerba con un’ampiezza di taglio non inferiore ai 30 centimetri. In base alle esigenze e alle preferenze personali, si può acquistare un apparecchio che offra anche la possibilità di impostare l’altezza del taglio su diverse posizioni. Alcuni sono dotati anche di una sorta di pettine, che consente di tagliare il prato con la massima precisione fino ai margini;
  • Il sacco di raccolta per l’erba tagliata. In questo caso, la scelta è soggettiva. I modelli con serbatoio di raccolta dell’erba molto capiente, di solito intorno ai 40 litri, sono comodi perché evitano la pulizia del prato, ma risultano piuttosto pesanti, soprattutto quando il sacco inizia a riempirsi. Diversamente, un tosaerba compatto e privo di serbatoio di raccolta è piccolo e leggero, ma necessita di effettuare manualmente la raccolta dell’erba tagliata. Indicativamente, per un uso frequente in un tappeto erboso di piccole dimensioni la presenza del serbatoio non è necessaria, mentre per un prato più ampio e con erba più alta è consigliabile scegliere un modello che ne sia fornito;
  • Ergonomia, praticità e comfort. Soprattutto per chi si occupa di giardinaggio a carattere occasionale e amatoriale, si raccomanda di acquistare un modello di tagliaerba elettrico leggero e dotato di maniglia ergonomica, che si adatti perfettamente alle mani rendendo più agevoli i movimenti durante il lavoro e che renda semplice anche il trasporto dello strumento da un luogo all’altro.
Money and freedom is the best way to change, may you be rich and continue to guide tämä linkki.