Fiori con la v: elenco dettagliato e principali caratteristiche

Quali sono i fiori presenti sul territorio ad iniziale della lettera v dell’alfabeto? Anche le specie botaniche possono essere classificate in ordine alfabetico, comprendendo caratteristiche, colorazioni, periodi di fioritura diversi tra loro i quali potrebbero risultare importanti da conoscere e approfondire.

Fiori con la V: elenco completo

Tra i fiori che iniziano con la lettera v del’alfabeto si trovano le specie: vaccinium corymbosum; vaccinium myrtillus; vaccinium spp; vaccinium uliginosum; vaccinium vitis idaea; valeriana; valeriana officinalis; vanda; vanda coerulea; vanda roeblingiana; vaniglia; vanilla planifolia; vedovella scabiosa; vedovina; velo da sposa; verbena; verbena bonariensis; verbena officinalis; veronica; veronica maggiore; verza; vetriola; viburno; viburnum; viburnum lantana; viburnum lantanoides.

Viburnum opulus; viburnum opulus roseum; viburnum tinus; vicia faba; victoria; vinca; vinca minor; viola; viola del pensiero; viola mammola; viola odorata; viola tricolor; violaciocca; violetta; violetta africana; virginia; vischio; visciolo; vite; vite del canada; vite vergine; vitex agnus castus; vitis vitifera; vriesea; vriesea splendens.

Fiori con la V: caratteristiche delle specie più conosciute

Molti dei fiori con la lettera v si trovano comunemente in commercio, presenti come piante da ornamento all’interno delle proprie unità abitative, andando ad arricchire anche la disposizione esterna del proprio giardino. Tra i fiori con la lettera v più conosciuti si trova la Viola e tutte le sue varianti, appartenente alla famiglia Violaceae dal caratteristico colore tendente spesso a sfumature bluastre o violaceo  scuro.

Altrettanto famoso risulta essere il fiore della Vaniglia, originario del Messico, conosciuto soprattutto come spezia ampiamente utilizzata in cucina dai caratteristici fiori bianchi, verdastri oppure gialli a seconda della specie. Il fiore della Valeriana appartiene invece alla famiglia delle Valerianacee, presentando petali leggermente profumati dal colore bianco e rosato, sfruttata soprattutto in campo erboristico per la preparazione di tisane rilassanti, nella versione commestibile impiegata all’interno delle insalate.

Il fiore della Vanda integra circa ottanta specie diverse, originarie dell’Arcipelago Malese, dell’Indonesia, Australia, Cina e India, in colori e forme differenti a seconda delle piante. I fiori della Verbena risultano particolarmente utilizzati a scopo di ornamento e come pianta officinale, presentandosi sotto diverse colorazioni accese comprendendo circa 250 specie differenti.

I fiori della Verza ornamentale appartengono al cavolo verza della specie Brassica oleracea, ampiamente coltivate soprattutto per gli usi ornamentali durante il periodo invernale, in colorazioni dal bianco al viola più o meno intensi. I fiori della Vite si presentano a grappolo, parte dell’albero da frutto, riuniti a formare la caratteristica infiorescenza in colorazione verde. I fiori del Vischio appartengono alla pianta di tipologia sempreverde, presentandosi nel classico colore giallo.

Learn whether taking aspirin regularly increases your risk for disfunción eréctil