Melanzane striate: quali sono, coltivazione e curiosità

Tra gli ortaggi più amati e versatili vi è la melanzana, una pianta che proviene dall’oriente ma ancora più nello specifico dall’India che ci venne portata dal popolo arabo all’inizio del quarto secolo. Il suo nome è mutato con il passare del tempo fino a diventare “melanciana” che letteralmente stava a significare “mela non sana” poichè era impossibile da consumare cruda.

Le melanzane fanno parte della famiglia delle solanacee insieme a pomodori e patate e di questo prelibato ortaggio, l’Italia è primo produttore europeo. Le varietà delle melanzane sono davvero molte e per quanto riguarda alcune, anche diverse dalla classica melanzana viola e tonda a cui siamo abituati.

Le piante, sono erbacee e verdi e possono raggiungere ed a volte superare, il metro di altezza. Tra le molteplici varietà, vi è anche quella striata antica varietà originaria della Spagna che nel tempo purtroppo era stata dimenticata, ma è stato grazie salvaguardia delle biodiversità che si è ripresa la produzione.  Una particolare varietà di melanzana dai molteplici benefici definita anche come “frutto della salute“.

Coltivazione

La melanzana è un ortaggio tipicamente estivo che oggi viene anche coltivato in serra, ma in realtà la coltivazione in campo aperto è ben diversa. La semina in semenzaio va fatta con la luna crescente di marzo e quando le piantine avranno raggiunto l’altezza di circa quindici centimetri, andranno trapiantate in campo o in alternativa in un vaso molto grande.

Le piantine andranno regolarmente bagnate poiché è una pianta che si nutre proprio di acqua. I primi fiori si potranno vedere spuntare già nel mese di giugno e in circa un mesetto avere anche dei bellissimi frutti. I frutti della melanzana vanno raccolti lucidi e turgidi, nel momento in cui divengono opachi, sono già duri e dentro potrebbero avere i semi maturi. Una volta colta, andrà conservata in frigorifero dove rimane tenera senza appassire, anche per un paio di settimane.

Curiosità

Le melanzane prediligono terrà poco coltivata poiché hanno bisogno di parecchie sostanze per nutrirsi ecco perché il miglior luogo per piantarle, spostandole di anno in anno, è un luogo poco coltivato o a riposo da un po’ di anni, questo vi darà frutti molto più grandi e saporiti.

Inoltre è una pianta molto resistente, a maggior ragione quella della melanzana striata forte e dura già di suo, infatti se ben curata e magari coperta, può resistere anche alle temperature autunnali ed arrivare a dare frutti , che seppur più piccolini saranno comunque gustosi e genuini.

U.S. National Library of Medicine: Drug Information Portal – Viagra Wiki France