pirografo per legno

Pirografo per legno: a cosa serve? Come funziona e prezzo

bonus-24option

Esistono tantissime forme di fai da te e senza dubbio, quando c’è da occuparsi di decorazioni, il tutto assume un’aria più piacevole e divertente, oltre alla basica soddisfazione dell’aver costruito qualcosa con le proprie mani.

L’artigianato, infatti, è un’arte che può permettere alle persone di dedicarsi alla propria casa e all’arredamento della stessa, ma anche alla vendita nei mercatini o tramite portali e-commerce. Tra le attività più affascinanti, c’è proprio quella che riguarda il legno e la sua decorazione. Il pirografo per il legno è nato proprio con quest’intento: trasformare in unico e irripetibile qualcosa di ordinario.

Pirografo per la decorazione del legno: come funziona? Com’è fatto?

Se è possibile fare un parallelo, il pirografo è molto simile all’ago da tatuatore. Ha un’impugnatura, un ago metallico che a caldo, marchia il legno e molteplici tipologie di punte tra cui scegliere.

La bruciatura lascia un segno indelebile sul legno al passaggio della punta metallica, come una penna. Il consiglio per i meno esperti e in generale, per persone alle prime armi con attività che riguardano pirografia o lavorazione del legname, è quello di identificare il disegno (o anche la scritta) ultimo che si desidera come risultato a matita per poi ricalcarlo col pirografo. Naturalmente sarà ancor più saggio fare delle prove preventive per non rovinare il legno che desiderate decorare. Altra cosa a cui prestare attenzione è la temperatura del pirografo: la punta scotta e pertanto dev’essere premura di chi l’utilizza il non toccare la pelle propria o altrui e tenere l’attrezzo lontano da superfici sensibili al calore. Un supporto in materiale resistente alle alte temperature è la soluzione ideale per evitare spiacevoli inconvenienti.

Come utilizzare il pirografo per il legno? Cosa bisogna sapere?

Nella scelta della decorazione, dovrete anche tener conto della visibilità del marchio del pirografo sul legno e scegliere una tipologia adatta. Scelta che si rivelerà vincente su un legno chiaro, specialmente per i meno esperti.

Il primo passo è la levigatura. Dovrete piallare la superfice del legno con dell’apposita carta vetrata, rispettando il senso delle venature del pezzo che state lavorando. Dopo aver ripulito il legno dall’inevitabile polvere da levigatura potrete procedere con la parte divertente. A questo punto il vostro pezzo di legno è pronto per essere decorato. Ribadiamo il consiglio di creare un motivo a matita e ricalcarlo con la bruciatura permanente del pirografo, esercitando diverse pressioni a seconda dell’intensità del tratto che volete dare al tratto. Tuttavia, è sempre meglio non esagerare le prime volte, ma dar spazio alla sperimentazione e all’esercizio.

Pirografo: le tipologie e il prezzo

I pirografi possono essere di tipo professionale o amatoriale, a saldatore o a penna, possono avere come discriminante i watt e tante piccole caratteristiche forse, per chi fa della decorazione del legno una semplice attività dilettantistica, possono sembrare esigue e minime. Tuttavia, la maggior parte dei pirografi sono venduti con un apposito kit di punte, dalla forma e dalla dimensione molto differente. La base di ciò che viene fornito dalla confezione può dar luogo a tantissime tipologie di decorazioni, tutto ciò che bisogna far lavorare è la mano e la propria creatività. Il prezzo per un comune pirografo da bricolage da amatore è di circa 20-30 euro.

xtrade1