Forex: bene l’euro, ma occhio a Cina e Grecia

forexUn fine di settimana molto tranquillo quello di venerdì scorso sui listini europei che praticamente, non si sono mossi. Un segno, questo, di apparente tranquillità dopo che la Cina prima, con i pessimi dati sulla crescita industriale (pessimi per un paese come la Cina, per noi sarebbero ottimi) e il pil Usa sotto le attese, avevano scosso la settimana a suon di ribassi.

Sul mercato del forex molto bene l’euro che continua la fase di consolidamento intorno a quota 1,11 dollari. Il trend di lungo periodo è sempre a ribasso ma, per il momento, sembra avere la forza per recuperare qualcosa almeno per quel che riguarda il breve.

Non a caso tutti i principali broker forex consigliano la massima cautela per evitare che si sia troppo esposti sul mercato in caso di eventuali crisi improvvise. Non bisogna dimenticare, infatti, che ci sono 2 grandi banchi di prova che ci attendono nei prossimi giorni/settimane.

Il primo è quello della Grecia. Chi pensava di essersi messo alle spalle il problema si sbagliava di grosso perchè in questi giorni l’Fmi ha fatto sapere di non aver ancora deciso sul da farsi. Secondi gli economisti del fondo monetario, infatti, l’esposizione della Grecia è troppo alta e il rischio che non possa far fronte agli impegni è molto elevato.

In questo caso chi fa trading sul forex farebbe bene a prestare la massima attenzione perchè le ripercussioni sull’euro potrebbero essere violente a dir poco. In questo caso, infatti, l’euro potrebbe scivolare velocemente verso la parità con il dollaro dando vita ad una crisi a spirale.

Il secondo campanello d’allarme è quello relativo alla Cina. Il paese del sol levante, che per anni ha trainato l’economia mondiale, non è più quello di prima. Come potrebbe esserlo, d’altronde, se il resto dle mondo non consuma i prodotti che le industrie cinesi producono? Anche in questo caso consigliamo la massima attenzione per evitare problematiche importanti sul forex. Non dimentichiamoci che la borsa di Shanghai è stata capace di perdere ben l’8,5% in un solo giorno.

Insomma se fai trading sul forex devi prestare la massima attenzione e rimanere aggiornato sulle principali news del settore. Se hai un conto aperto con un broker di qualità questo ti dovrebbe aver messo a disposizione un servizio che ti aggiorna in tempo reale sui dati del calendario economico e sulle notizie finanziarie.

Fonte: http://www.miglioriforexbroker.com/