Ecotassa auto 2019: tutte le previsioni

L’Ecotassa approvata con la legge di Bilancio 2019 è diventata a tutti gli effetti esecutiva a seguito delle polemiche esplose durante la fase decisionale governativa. L’Ecotassa auto 2019, compreso l’Ecobonus, risultano odiernamente attivi in materia di acquisti e immatricolazioni a partire dal prossimo 1 marzo.

Ecotassa auto 2019: caratteristiche specifiche

L’Ecotassa auto 2019 è stata regolamentata a seguito degli accordi raggiunti in sede di Governo tra i vertici della Lega e del Movimento 5 Stelle, prevedendo un’applicazione aggiuntiva soltanto nei confronti degli acquisti di Suv e automobili di lusso. Sono state quindi escluse dal provvedimento dell’Ecotassa auto 2019 tutte le altre vetture a bassa cilindrata inizialmente integrate, ad esempio i modelli Fiat Panda.

All’interno della legge di Bilancio 2019 sono stati stabiliti anche Bonus specifici erogati nei confronti degli acquirenti orientati verso i modelli auto a basse emissioni. Per tutte le vetture ad emissione prossima allo zero gli incentivi prevedono uno sconto fino a 6 mila euro, in relazione alle auto elettriche o ibride.

Inoltre, grazie all’approvazione del Bonus-malus ambientale, saranno progressivamente aumentate anche le colonnine di ricarica per i modelli elettrici lungo l’area territoriale italiana. Alla base della maggior parte delle proteste sull’Ecotassa auto 2019 sono stati evidenziati paragoni con il vecchio Superbollo, scatenando la rabbia di concessionarie e case automobilistiche produttrici.

Entrambe le categorie hanno richiesto una proroga governativa al 2020 in relazione alle possibili perdite in campo vendite di automobili e Suv di lusso ad alta cilindrata. L’Ecotassa auto 2019 sarà applicata per le vetture a 20 punti in più sulle emissioni rispetto alla norma originaria al di sopra dei 110 grammi di CO2 per chilometro.

Dal 1 marzo l’Ecotassa auto 2019 prevederà una somma pari a 1.100 euro per emissioni tra 161 e 175 g/km, una maggiorazione a 1.600 euro fino a 200, 2 mila euro fino a 250 e 2.500 euro sopra i 250 g/km fino al 2021.

Bonus auto a basse emissioni

Il Bonus per l’acquisto delle automobili a basse emissioni prevederà uno sconto di 1.500 euro per le emissioni tra i 70 e 90 grammi di CO2 al chilometro, 3.000 euro per le vetture con emissioni tra i 20 e 70 grammi al chilometro, un Bonus fino a 6 mila euro per le auto con emissioni tra 0 e 20 grammi al chilometro.

L’acquisto di uno scooter elettrico o ibrido porterà un’rogazione del Bonus fino a 3 mila euro, sotto una percentuale massima al 30%, riferito alla rottamazione dei modelli a cilindrata inferiore o superiore ai 50 cc. La copertura prevista dal Governo comprende 10 milioni di euro per il 2019 per tutti gli acquisti effettuati in Italia.

Some medicines are not safe to take with Viagra https://benefiquepourleshommes.com, targeting a womans brain chemistry in order to boost her desire.