Come potare le ortensie per farle fiorire?

In generale le regole per la potatura sono abbastanza generali e le direttive da usare sono sostanzialmente le stesse ma per far fiorire ogni fiore al meglio delle sue possibilità si possono seguire particolari accorgimenti.

Nel caso dell’ortensia abbiamo a che fare con un fiore molto delicato che necessita di cure particolari ma, per ottenere una potatura ottimale, è possibile seguire qualche semplice regola.

Innanzitutto è importante individuarne la varietà e il modo corretto per farlo è vedere se  finisce nel legno vecchio oppure no.

Una volta individuata la varietà è importantissimo attendere che la fioritura giunga al termine prima di iniziare la potatura in modo da tagliare il ramo prima che inizi a germogliare e il taglio deve essere fatto sopra la coppia di gemme primaria.

Bisogna utilizzare delle forbici fatte apposta per il giardinaggio per eliminare i fiori appassiti proprio sotto la corolla.

Dal momento che un’ortensia che ha molti anni produrrà meno fiori, è necessario eliminare i rami più vecchi per dare spazio a quelli nuovi e favorire il loro germoglio.

Se il cespuglio di ortensie è cresciuto in modo eccessivo e i fiori rischiano addirittura di soffocare la nuova fioritura si può attendere la fine di quest’ultima e nei mesi di giugno o luglio provvedere a potarla e a ridurre il numero di rami presenti.

È importante osservare le proprie ortensie come crescono per riuscire ad individuare quali siano le problematiche principali  e quindi come intervenire su di esse nel migliore dei modi senza danneggiarle.

È anche fondamentale utilizzare gli attrezzi giusti e non, ad esempio, forbici qualsiasi perché bisogna essere in grado di potare nella maniera corretta ed essere certi che il ramo da eliminare sia effettivamente eliminato in modo completo senza che rimangano residui che potrebbero vanificare la potatura.

Seguendo adeguatamente questi piccoli accorgimenti sicuramente le ortensie saranno in grado di riprendere la loro crescita nel migliore dei modi e, anche i cespugli più “vecchi” potranno continuare a germogliare.

Ovviamente come per ogni cosa ognuno di noi è più o meno portato e, di conseguenza, alcuni riusciranno a potare e far germogliare le proprie ortensie nel migliore dei modi, mentre altri non riusciranno nell’intento.

Quello che è certo è che seguendo determinati accorgimenti sarà di certo possibile per tutti coloro che si impegneranno a fondo nella cura delle proprie piante, riuscire ad avere un prato fiorito e rigoglioso e un pollice verde da far invidia a tutti.

Mit Viagra generika ist es einfach – Hier. Wir geben professionelle Beratung. Go to meet one’s maker Paracelsus-Kliniken haben mehrere medizinische Schwerpunkte.